Sport e Viaggi » Viaggi e Turismo » Mercato turistico

Turismo rurale: nel 2010 prezzi in calo per gli appartamenti in agriturismo

Quest'anno soggiornare in una casetta immersa nella natura costa meno rispetto al 2009, ma soltanto se si prende in affitto un'intera abitazione. In Trentino Alto Adige le tariffe più basse, in Sardegna le più alte. Ecco l'indagine di Toprural.com.

» Mercato turistico Ester Trevisan - 22/03/2010
Fonte: Immagine dal web

Immergersi nel verde, ma senza 'restare al verde'. Nel 2010, complice la crisi economica che rischia di mettere in sordina il desiderio di vacanza degli italiani, gli agriturismi hanno deciso di praticare prezzi più abbordabili rispetto al 2009. E così quest'anno alloggiare in un appartamento in mezzo alla natura costa meno, ma soltanto se si prende in affitto un'intera abitazione: le tariffe delle singole camere, infatti, subiscono un lieve aumento. È quanto emerge da una ricerca condotta da Toprural, portale specializzato in turismo rurale, che ha misurato l'andamento dei prezzi negli agriturismi italiani. 

Confrontando i dati del 2009 con quelli di quest'anno e relativi alle cifre dichiarate da oltre 7mila 600 strutture, si rileva che nel 2010 affittare un intero appartamento rurale costa in media 36 euro a persona a notte in alta stagione, contro i 43 euro dello scorso anno. Una differenza, dunque, del 16 per cento. Discorso inverso per l'affitto di una singola abitazione in agriturismo, il cui prezzo è aumentato quasi del 6 per cento: 37,8 euro a persona a notte, sempre prendendo come riferimento i periodi di alta stagione, contro i 35,7 del 2009. 

L'indagine effettuata da Toprural traccia anche la classifica delle tariffe regione per regione: la più economica risulta il Trentino Alto Adige, dove la spesa media si attesta sui 25,6 euro, mentre la più costosa è la Sardegna, con un prezzo medio di 42 euro, seguita da Puglia (41,6), Toscana (40), Umbria e Campania (37,7). Nella graduatoria delle regioni meno care, il secondo posto è riservato all'Abruzzo (33), dopo il quale figurano Liguria (33,1), Marche (33,6) e Piemonte (33,8).

Per quanto riguarda, invece, le camere in agriturismi, la Toscana si conferma la destinazione più salata: i prezzi, a persona e in alta stagione, oscillano intorno ai 47,8 euro. La Puglia scala posizioni e si colloca seconda, seguita dall'Umbria. Anche in questo caso è il Trentino Alto Adige la regione più abbordabile, con 31 euro di spesa media, seguito dalla Liguria (34,7).

La ricerca di Toprural si basa su dati rilevati l'11 marzo scorso e, per quanto riguarda i prezzi delle camere in agriturismo, non sono state tenute in considerazione, per non rappresentatività dei dati, Basilicata, Friuli-Venezia Giulia, Molise e Valle d'Aosta. Per lo stesso motivo, lo studio relativo agli appartamenti ha escluso Calabria, Basilicata, Friuli-Venezia Giulia e Valle d'Aosta.


LINK
- Toprural.com