Sport e Viaggi » Viaggi e Turismo » Mercato turistico

Federalberghi: Natale e Capodanno, in vacanza 12 milioni di italiani

Aumenta del 20% il numero di persone che, rispetto all'anno scorso, hanno trascorso le festivita' natalizie in luoghi di vacanza. La maggior parte è rimasta in Italia e ha scelto localita' di montagna

» Mercato turistico Ester Trevisan - 11/01/2010
Fonte: Immagine dal web

A preparare le valigie per festeggiare il Natale e brindare al nuovo anno fuori casa sono stati 12 milioni di italiani, cioè il 20 per cento in piu' rispetto ai 10 milioni del 2008: il bilancio 'a caldo' arriva da Federalberghi, che evidenzia un raddoppio del numero di persone, quasi 3 milioni, che ha approfittato del periodo festivo appena trascorso per concedersi una vacanza 'lunga'. 

Per quanto riguarda il Natale, sono stati circa 6 milioni gli italiani (nel 2008 furono 5 milioni) che hanno scartato i doni lontano dalle proprie citta', dormendo almeno una notte fuori casa, pari a un incremento di circa il 20 per cento. Di questi, l'85% per cento (rispetto al 79 per cento del 2008) è rimasto in Italia, mentre il 15 per cento (rispetto al 21 per cento del 2008) ha puntato su mete estere. 

Per quanto riguarda il territorio italiano, le regioni dove si è registrata una maggiore affluenza risultano la Lombardia, con il 13,5 per cento della domanda, il Piemonte (11,2 per cento), il Trentino Alto Adige (9 per cento), la Valle d’Aosta (6,7 per cento). Per dormire, il 33,3 per cento delle persone (nel 2008 la percentuale era del 33,6) ha scelto la casa di parenti o amici, mentre l'albergo è stato il tipo di alloggio preferito del 32,9 per cento (30,2 per cento nel 2008), seguito dalla casa di proprieta' (16 per cento contro il 17,1 per cento del 2008). 

Sul fronte della spesa, rispetto al 2008 gli italiani che sono rimasti in Italia per le festivita' natalizie hanno speso l'8,4 per cento in meno, cioè 505 euro contro 551, mentre quelli che hanno fatto un viaggio all'estero non hanno badato al risparmio, sborsando il 44 per cento in piu' rispetto al 2008 (1.255 euro contro 870). 

Analizzando i dati relativi al Capodanno, risulta leggermente piu' elevata rispetto al Natale la percentuale di italiani che ha festeggiato l'arrivo del 2010 lontano dalla propria citta': 6,3 milioni, cioè il 21 per cento in piu' del 2008, quando a partire furono 5 milioni. Ai vacanzieri di San Silvestro vanno ad aggiungersi poi 3 milioni di italiani (nel 2008 sono stati 1,5 milioni) che hanno prolungato le proprie vacanze dal Natale, per un totale di 9,3 milioni di italiani fuori casa fino al 31 dicembre (6,5 milioni del 2008). 

Rispetto all'anno precedente, sale di tre punti percentuali il numero di persone che ha dedicato le vacanze di Capodanno alla scoperta dei tesori naturalistici e artistici del Belpaese (87 per cento contro l'84 per cento del 2008), mentre il 13 per cento (+3 punti percentuali rispetto al 2008) si è recato all'estero. La classifica delle regioni dove c'è stata maggiore affluenza vede al primo posto la Lombardia (11,9 per cento), seguita da Piemonte (9,9 per cento) e Trentino Alto Adige (9,6 per cento). Diversamente dal dato rilevato per le vacanze di Natale, a San Silvestro il tipo di alloggio preferito è stato l'albergo (in calo al 36,7 per cento rispetto al 39,4 per cento del 2008) e la spesa media pro-capite è stata di 395 euro per chi è rimasto in Italia (erano 436 nel 2008) e di 704 (rispetto ai 1.049 del 2008) per chi si è recato all'estero.


LINK
- Federalberghi