Sport e Viaggi » Viaggi e Turismo » Mercato turistico

Viaggiare risparmiando: da HomeExchange a HomeLink, è boom nello scambio di case

Sono oltre 2500 gli italiani che scelgono di viaggiare in questo modo. Si pagano solo le spese di trasferimento e si risparmia fino al 60%. New York e Chicago le mete più ambite per Pasqua, il Sudafrica per l'estate, quando ci saranno i mondiali.

» Mercato turistico Redazione/GC - 04/03/2010
Titolo: Esempio di una casa da scambiare nelle Isole Vergini
Fonte: www.scambiocasa.com

"Viaggiare è come sognare", diceva Edgar Allan Poe. In tempi di crisi, però, in molti rinunciano, per far fronte ai problemi economici di ogni giorno, ma c'è anche chi cerca nuove vie per non privarsi di questo piacere. Sono gli oltre 2mila cinquecento italiani che hanno trovato nello scambio casa un modo pratico ed economico per risparmiare fino al 60 per cento. Dopo essersi iscritti nei siti specializzati in materia (HomeExchange e HomeLink su tutti) e aver pubblicato qualche foto della propria casa da scambiare, basta mettersi d'accordo con un'altra famiglia che vive nella città che si vuole visitare, contattarla e partire, pagando solo le spese di viaggio.

Così New York, Chicago, Parigi, ma anche Londra, Isole Vergini e Nuova Zelanda non rimangono solo un sogno, ma alcune delle mete più ambite e accessibili nelle quali recarsi durante le vacanze pasquali o estive. E se qualcuno ha paura di ritrovare al ritorno la propria casa distrutta, non c'è bisogno di preoccuparsi. Un'assicurazione provvederà, oltre al rimborso spese in caso di annullamento del viaggio, a risarcire gli eventuali danni arrecati alle proprietà.

L'Italia è una delle mete più ambite a livello mondiale dai turisti stranieri. "I nostri connazionali - spiega Cristina Pagetti, responsabile della filiale italiana di HomeExchange (scambiocasa.com), uno dei principali network di viaggi a livello mondiale - non hanno che l'imbarazzo della scelta quando mettono in bacheca il loro annuncio. Potranno raggiungere ogni luogo: dall'America al Sudafrica, dalle Isole Vergini alla Nuova Zelanda, cercando il relax senza rinunciare alla sicurezza di una casa".

In media, gli italiani che utilizzano questa formula di viaggio scambiano la propria abitazione 3-4 volte l'anno. Lazio e Toscana, seguite da Lombardia, Veneto, Sicilia e Sardegna, sono le regioni dove questa prassi è più diffusa. E per chi desidera trascorrere un breve week end di vacanza, c'è la possibilità di accordarsi anche con famiglie nostre connazionali, per conoscere meglio il Belpaese e non allontanarsi troppo da casa.

L'iscrizione a questi siti di scambio costa in media dagli 80 ai 120 euro l'anno e spesso le quote sono comprensive anche dell'assicurazione. Nel mondo sono già decine di migliaia le famiglie che viaggiano in questo modo e il numero aumenta di anno in anno. La sola HomeExchange vanta nel 2010 ben 32mila soci, più del doppio rispetto al 2007, quando erano solo 14mila. Principalmente, il target degli 'scambisti' è formato da famiglie, medici e giornalisti, ma c'è anche l'eccezione di qualche senatore.

"È il successo della formula open: tu proponi, poi io decido - dice Annalisa Rossi, responsabile di HomeLink Italia, altro sito specializzato -. E anche all'ultimo momento si parte con tutta la famiglia. Per periodi brevi si sta scegliendo anche Berlino e Praga, mentre per giugno-luglio già si punta sul Sudafrica, dove si svolgeranno i Mondiali di Calcio, come è stato fatto ora per seguire le Olimpiadi invernali di Vancouver. Scambiano case perché vogliono conoscere più a fondo città e culture dei diversi popoli. È un turismo culturale e di qualità".

E per chi non si accontenta, HomeExchange propone anche una formula Gold. Si possono trascorrere le vacanze in case lussuose, in un attico a New York, nella villa con piscina a St. Martin o nello chalet a Crans-Montana. Sono già quasi mille i soci che desiderano scambiare le sontuose proprietà che possiedono, per trascorrere i periodi di riposo senza farsi mancare niente, all'insegna del risparmio. In ogni caso educazione, cortesia e rispetto delle cose, rimangono le chiavi ideali per aprire ogni porta!