Sport e Viaggi » Viaggi e Turismo » Itinerari e Tendenze

Vacanze in montagna? Scegliete il profondo Sud

Secondo un'indagine di Tripadvisor le località sciistiche europee più a basso costo e quindi più gettonate sono la vetta bulgara di Bansko, il principato di Andorra e il Monte Etna, dove lo Ski Pass costa 23 euro, contro i 60 di Zermatt, in Svizzera.

» Itinerari e Tendenze Emanuele Dorru - 23/12/2011
Titolo: La vetta innevata da Bansko, in Bulgaria
Fonte: Immagine dal web

Siete amanti dello sport 'bianco' ma non volete restare al 'verde'? Dimenticate le lussuose località sciistiche svizzere e dirigetevi decisamente a Sud dell'Europa, scoprirete che è possibile trascorrere una settimana bianca all'insegna dello sci e del divertimento senza spendere un capitale. A dare la buona notizia è il portale turistico Tripadvisor, il cui indice TripIndex Ski ha calcolato le mete europee più economiche confrontando i prezzi medi delle più note mete invernali del Vecchio Continente.

Al primo posto si è piazzato il monte Bansko, in Bulgaria, e a seguire c'è il nostro Monte Etna: "Mentre Livigno e Courmayeur svettano nella lista delle mete sciistiche meno abbordabili in Europa in termini di costi (rispettivamente con un indice TripIndex di 265,48 e di 300,75 euro) - rende noto Trpadvisor - è proprio una stella italiana a brillare nel firmamento delle località più interessanti per rapporto qualità-prezzo: il Monte Etna". Con recensioni come 'Magia tra fuoco e mare' e 'Ideale per lo sci', la vetta siciliana guadagna la seconda posizione della Top Ten, con un costo totale TripIndex di 137,65 euro.

Il terzo posto spetta al piccolo Principato di Andorra, sui Pirenei, con ben tre località sciistiche low cost. ''Abbiamo messo a punto l'indicatore per identificare le regioni europee con il miglior rapporto qualità-prezzo per gli sciatori durante la stagione invernale - ha spiegato Lorenzo Brufani, portavoce di TripAdvisor in Italia -. La Bulgaria, il Principato di Andorra e la Germania spiccano fra le migliori destinazioni per lo sci, ma anche l'Italia vanta una delle vette più convenienti. Ma fra le mete alpine a basso prezzo va segnalata anche Serre Chevalier''.


[Il Monte Etna, in Sicilia]

Ricapitolando, se la vetta innevata di Bansko guida la lista delle destinazioni più accessibili per chi ama sciare, il Principato di Andorra e la Germania non sono da meno, con tre destinazioni low cost in classifica. "Il valore del TripIndex Ski - ha specificato Brufani - si basa sulla valutazione incrociata del costo per un pernottamento in hotel, del prezzo giornaliero dello Ski Pass, del prezzo giornaliero per il noleggio dell'attrezzatura da sci, del costo medio per un pasto base e per una bottiglia di birra".

Oltre alle mete sciistiche 'a buon mercato', l'indice ha confermato anche le località più costose del Vecchio Continente: in termini di costo, le vette svizzere restano in assoluto le meno accessibili per gli sciatori. "St Moritz - rende noto Tripadvisor - con un valore combinato di 473,70 euro (pari a quattro volte quello di Bansko, in Bulgaria) conquista il podio fra le mete più esose, seguita da Zermatt a Gstaad, con un valore TripIndex superiore ai 456 euro". Ma fra le piste più lussuose non mancano alcune località francesi come Courcheval, con un TripIndex di 371,72 euro, Meribel (365,10 euro), Val d'Isere (340,40 euro) e Tignes (338,99 euro).


[Principato di Andorra]

Ma passiamo a qualche esempio concreto: "La maggior disparità fra le diverse mete sciistiche europee - puntualizza Brufati - è stata rilevata nel costo dei pasti. A St. Moritz, in Svizzera, un pasto base costa 35,04 euro, ben otto volte i 4,25 euro di Pas de la Casa, nel Principato di Andorra. Il pernottamento più costoso in Hotel è a Zermatt, in Svizzera, a un prezzo di 335,24 euro per notte a persona, più di quattro volte il costo per un pernottamento in albergo a Bansko, in Bulgaria, con un prezzo di 79,58 euro. Il costo medio di una bottiglia di birra è maggiore a Saas Fee, in Svizzera (5,74 euro), ben quattro volte il costo di una birra a Ordino Arcalis, nel Principato di Andorra (1,50 euro). Il costo più alto per noleggiare l'attrezzatura base - conclude il portavoce Tripadvisor Italia - è quello di Gstaad, in Svizzera, con 46,54 euro, più del triplo rispetto a quello di Val Thorens, pari a soli 12,66 euro. Il maggior costo per lo Ski Pass è stato rilevato a Zermatt, in Svizzera, ed è di 60,88 euro, quasi tre volte quello del Monte Etna, pari a soli 23 euro".