Sport e Viaggi » Viaggi e Turismo » Itinerari e Tendenze

Portogallo, Estonia, Polonia: mete lontane dai luoghi comuni. Ecco dove e perché

Al di fuori dai tradizionali circuiti turistici, esistono mete poco conosciute vicine e lontane adatte per una vacanza: le ha selezionate CartOrange, e le scelte valgono davvero il pensiero di andare

» Itinerari e Tendenze Redazione - 20/08/2016

Anche se il primo rande esodo estivo  andato, resta comunque una buona parte di viaggiatori che per spostarsi sceglie proprio il periodo di fine agosto e settembre. Allora ecco qualche meta che i consulenti di viaggio CartOrange suggeriscono di visitare in questo perido. Destinazioni inusuali, lontane dall’affollamento tipico dei mesi più vacanzieri dell’anno. «Per l’estate - dicono i consulenti - sono in molti, soprattutto i viaggiatori più esperti, a richiedere destinazioni insolite al di fuori dei percorsi turistici più tradizionali». Ecco, quindi, alcune delle destinazioni più insolite per questa estate 2015:

IL MARE SENZA FOLLA NELL'ARCIPELAGO DI MADEIRA (PORTOGALLO). Per chi non vuole rinunciare a sole e spiagge, ma senza super affollamento, la meta più consigliata dai consulenti di viaggio è Porto Santo, isola portoghese dell’arcipelago di Madeira nell’oceano Atlantico. «È una destinazione ancora lontana dal turismo di massa, poco conosciuta dagli italiani e adatta anche per le famiglie - spiegano gli esperti -. Porto Santo ha 9 km di spiaggia dorata e il mare ha trasparenze da cartolina. È possibile dedicarsi al golf e all’equitazione, oppure scoprire l’interno dell’isola con un tour in 4x4. Sia la sabbia che l'acqua del mare hanno documentati effetti benefici, grazie all'origine vulcanica dell'isola e agli effetti geologici sottomarini ancora presenti». «L'isola incanta per gli scenari mozzafiato: le ripide scogliere del nord, le colate di lava solidificate che si gettano nell'Oceano, alcuni geositi unici al mondo. Ci sono inoltre ristorantini con cucina portoghese da leccarsi i baffi. Porto Santo è un’isola dove il tempo scorre adagio e piano piano si insinua dentro al cuore  per lasciarti un grande desiderio di tornarci». Si raggiunge con voli diretti da Milano o facendo scalo a Lisbona (combinando così una visita di qualche giorno alla capitale) oppure alla vicina Madeira.

IN AFRICA NELLA NATURA INCONTAMINATA DELLA NAMIBIA. Un viaggio lontano dallo stress, tra natura e silenzio. È quello che riserva una vacanza in Namibia, alla scoperta della vera Africa. Molti i luoghi da visitare, ma ad accomunarli è il senso di pace e di tranquillità che scaturisce dalla natura primordiale. Si percorrono strade sterrate, a volte per ore, senza incontrare una persona o un auto e, quando accade, ci si saluta consapevoli di condividere la stessa emozione. Un viaggio in Namibia riserva emozioni inaspettate che scaturiscono annusando gli odori, sentendo il vento caldo che ti abbraccia, guardando gli scenari più improbabili e ascoltando i rumori che la natura tutta produce. Tra le zone consigliate, la regione del Kaokoland, nell'estremo nord del Paese: dalla Skeleton Coast fino alle Epupa Fulls (ai confini con l'Angola) nella terra degli Himba. «È possibile entrare a contatto con il popolo Himba, tribù ospitali che in questa regione vivono ancora isolate dalla civiltà, caratterizzate dalla mistura di burro e ocra che le donne si spalmano sul corpo e sui capelli e dalle particolari collane che li adornano. La nostra estate - dicono gli esperti - è il periodo migliore per esplorare queste terre: le temperature non sono afose, il periodo delle piogge è lontano e le piste non sono allagate.

ALBANIA E MONTENEGRO DA SCOPRIRE PRIMA DEL BOOM. Spiagge pulite e poco affollate, costi contenuti e cibo ottimo. Tutto questo a due passi dall’Italia, in Albania e Montenegro: «Due Paesi ancora lontani dal turismo di massa, con una storia molto ricca e interessante, tutta da scoprire. Pur essendo vicini all’Italia, Albania e Montenegro sono ancora poco considerati dai turisti, ma c’è da scommettere che nei prossimi anni conosceranno un vero e proprio boom turistico. Il nostro consiglio è di visitare adesso queste due mete, che conservano ancora un carattere di autenticità e che hanno molto da offrire» affermano i consulenti di viaggi.

L'ALTERNATIVA AL MARE? SI CHIAMA POLONIA. Per chi d’estate  vuole evitare il classico mare, la destinazione consigliata dai consulenti di viaggi è la Polonia. «È una meta adatta a tutti, anche alle famiglie con bambini, dove c’è molto da fare e da vedere. La Polonia è un paese molto ricco da un punto di vista paesaggistico, storico, gastronomico. D'estate gode di un buon clima, le giornate sono lunghe e si possono fare molte attività sia culturali, sia a contatto con la natura. Il nostro consiglio è di non perdersi Danzica, vera e propria perla».

ESTONIA E BALTICO, ALLA SCOPERTA DEL MARE DEL NORD. Anche se il mar Baltico da noi viene considerato non  balneabile, vale la pena visitare le isole di Saaremaa e Muhu in Estonia, magari come tappa di un tour più ampio delle Repubbliche Baltiche. «Mulini a vento, fari, castelli, porticcioli, villaggi coi tetti di paglia e i colori tersi della natura, queste isole sapranno stupire i viaggiatori - dicono i consulenti -. Sono terre che danno il loro meglio in estate, soprattutto nei mesi di giugno e luglio, quando le giornate sono lunghissime e si organizzano numerosi festival folcloristici ed eventi musicali». È un viaggio adatto a gruppi di amici e famiglie, ma anche a coppie romantiche.