Sport e Viaggi » Viaggi e Turismo » Cronaca Viaggi e Turismo

Regali e menu di Natale: i consigli dell'Enpa per "non fare la festa" agli animali

Dalla sezione di Savona un decalogo per regali eticamente corretti e una proposta per un cenone alternativo senza carne né pesce.

» Cronaca Viaggi e Turismo Ester Trevisan - 25/12/2009
Fonte: Immagine dal web

Non comprare pellicce e oggetti in pelle o fabbricati con parti di animali, evitare l'uso di cosmetici testati sulle cavie da laboratorio, non regalare animali esotici e, se si sceglie come dono un cane o un gatto, sceglierlo tra uno dei tanti quattro zampe che popolano i canili comunali e assicurarsi che il destinatario sia disponibile ad averne cura per sempre. Ecco alcuni dei consigli forniti dall'Ente nazionale protezione animali (Enpa) per trascorrere un Natale all'insegna della solidarietà nei confronti degli animali e dell'ambiente. 

Alcuni dei suggerimenti contenuti nel decalogo stilato dai volontari della sezione di Savona, però, sembrano assumere un tono un pò troppo apocalittico: è il caso, per esempio, dell'invito a non fare o regalare viaggi in Paesi o città in cui gli animali vengono maltrattati. Un pò esagerato appare anche l'appello a non consumare carne e pesce durante il cenone di Natale, soprattutto considerate le tradizioni gastronomiche degli italiani. 

Ma, a parte questi eccessi, vale la pena lanciare un'occhiata a questi consigli, anzi 'sconsigli', come li definisce l'Enpa, perché possono rappresentare una fonte valida di ispirazione per orientarsi tra le idee regalo che affollano le vetrine dei negozi e scegliere un articolo che sia eticamente ed economicamente corretto. Saggio, per esempio, il consiglio di non acquistare prodotti legati allo sfruttamento del lavoro nero e minorile e di evitare inutili imballaggi di legno, cartone e plastica perché costituiscono il 40% dei 20 milioni di tonnellate di rifiuti che finiscono in discarica.

Per chi, poi, decidesse di convertirsi alla cucina vegetariana proprio in occasione delle feste natalizie, l'Enpa propone un menu senza carne né pesce, ma comunque ricco di sapori. Ad aprire le danze sono l'insalata 'araba' di arance e i crostini con patè (rigorosamente a base di verdure) misti. Si prosegue, poi, con lasagna alla zucca, uvetta e rosmarino e torta salata di scarola, uvetta e pinoli accompagnata da creme varie a base di carote, cipolle, arance, spinaci. E, dulcis in fundo, dessert di frutta secca e omini di pan di zenzero.

LINK
- Gli 'sconsigli' di Enpa