Sport e Viaggi » Viaggi e Turismo » Cronaca Viaggi e Turismo

Vip e hotel: quando a classificare gli alberghi sono le stelle di Hollywood

Star del cinema, firme dell'alta moda e mostri sacri della musica internazionale: tra i protagonisti del jet-set è sempre più in voga investire nel settore turistico. Da TripAdvisor la top ten dei migliori Celebrity Hotel.

» Cronaca Viaggi e Turismo Ester Trevisan - 19/02/2010
Fonte: cahncomm.wordpress.com

Essere ospiti di Robert De Niro, Donatella Versace o Bono e The Edge degli U2. Impossibile? No, se si è disposti a metter mano pesantemente al proprio conto in banca. Ma il salasso vale la pena soprattutto se, durante il soggiorno in uno dei loro alberghi, si ha la fortuna di incontrarli. 

È quanto può accadere, per esempio, se si alloggia al Sundance Resort, nello Utah, ai piedi del Monte Timpanogos, proprietà di Robert Redford che a gennaio, in occasione del Sundance Festival, nella vicina Park City, si rifugia proprio in questo suo gioiello immerso nel verde per rilassarsi tra una proiezione e l'altra. Ed è appunto la struttura del divo ambientalista a conquistare la vetta della classifica dei Celebrity Hotel stilata dalla web community TripAdvisor in base ai giudizi degli utenti e degli editor del sito. In media, una notte al Sundance Resort costa 429 euro. 

Al secondo posto troviamo un altro famoso Robert di Hollywood: De Niro, che nel quartiere newyorchese di Tribeca, sull'isola di Manhattan, accoglie i turisti nel suo Greenwich Hotel. Vanto di questo albergo è una piscina al coperto in stile zen, situata in un antico casale giapponese interamente realizzato in bamboo. Per dormire in una delle sue 88 camere si spendono poco più di 400 euro. 

Per gli amanti della natura, invece, un hotel cult è senza dubbio il Blancaneaux Lodge a San Ignacio, nel Belize, dove a fare gli onori di casa è il pluripremiato regista Francis Ford Coppola che si aggiudica il quarto posto della classifica. Qui l'architettura è in piena armonia con l'ambiente circostante: i bungalow e le ville della tenuta hanno tetti coperti di paglia e nelle ampie zone all'aperto, immerse nella rigogliosa vegetazione, i clienti possono schiacciare un pisolino adagiati sulle amache. Prezzo medio: 222 euro a notte. 

Un altro premio Oscar e strenuo paladino della natura è Clint Eastwood, al settimo posto della top ten, che nel 1986 acquistò il Mission Ranch di Carmel, in California, salvando 22 acri di terra dalla speculazione edilizia. Scampato il pericolo del mattone selvaggio, oggi su quell'area sorge una tenuta con 31 stanze singole. Da ogni camera è possibile ammirare l'oceano e le pecore che brucano libere nei vicini pascoli. Abbordabile il prezzo per una notte: 140 euro circa. 

Per chi non si sente a proprio agio nelle atmosfere bucoliche ed è, invece, fan del lusso sfrenato, l'indirizzo giusto è il Queensland, in Australia, dove Donatella Versace ha realizzato un albergo che porta il nome della sua famiglia e che, nella graduatoria di TripAdvisor, figura al sesto posto. Camere a partire da 365 euro a notte. Decisamente più economico, con i suoi 65 euro a notte, è il Big Sleep Hotel di Eastbourne, in Inghilterra, di cui è proprietario, insieme con altri soci, John Malkovich. Si addice particolarmente ai viaggiatori single e a chi ama la vita notturna, invece, il Clarence di Dublino, acquistato nel 1992 da Bono e The Edge degli U2 e a pochi passi dal Temple Bar, zona celebre per i locali. Trascorrere una notte qui costa 188 euro.