Sport e Viaggi » Viaggi e Turismo » Cronaca Viaggi e Turismo

Turismo aereo: collaborazione tra Alitalia e Darwin Airline

L'efficiente compagnia aerea svizzera nel 2009 ha fatturato 21,7 milioni di euro, con 228.514 passeggeri trasportati. Le previsioni di crescita sono legate in particolare all'accordo di codesharing con Alitalia.

» Cronaca Viaggi e Turismo Redazione - 15/11/2010
Fonte: Immagine dal web

La prudente strategia messa in atto dalla compagnia svizzera sta dando ottimi frutti e, grazie alla collaborazione Alitalia-Darwin Airline, gli effetti positivi si stanno espandendo anche sul nostro mercato: sono stati oltre 15mila, infatti, i passeggeri che hanno usufruito dei voli in code share, generando un fatturato aggiuntivo di 1,2 milioni di euro. 

Obiettivo dell'accordo è quello di trasportare 50mila passeggeri nell'anno solare. "Da tale collaborazione ci aspettiamo uno sviluppo del territorio - ha chiarito Andrea Tucci, responsabile Alleanze e Accordi di Alitalia -. Darwin è una compagnia seria e interessante perché ha una macchina che permette di operare in aeroporti italiani dove Alitalia non effettua voli. Non è soltanto una integrazione delle reti, è anche uno sviluppo di piccole realtà italiane". 

"Questo è stato un periodo critico per tutto il trasporto aereo – ha spiegato Tucci – e i due vettori stanno uscendo dalla crisi in maniera brillane. Alitalia ha comunicato attraverso l'amministratore delegato i risultati brillanti dell'ultimo trimestre: l'obiettivo di break even nel 2011 è un risultato alla portata di tutti. Alitalia ha ripreso ad investire anche sul lungo raggio e nel 2011 partirà il volo Roma-Rio de Janeiro".    

Una hostess della Darwin AirlineI voli in code share copropno le tratte Rimini-Roma/Fiumicino, Foggia-Milano/Malpensa, Foggia-Torino, Foggia-Palermo, Lugano-Roma/Fiumicino, con prospettive di servire anche altri aeroporti italiani. Lugano–Roma (+5 per cento traffico passeggeri) è una rotta fondamentale che collega le due basi operative che consente ai clienti di raggiungere (2 volte al giorno) dall'Aeroporto di Lugano la capitale italiana e di collegare Lugano alle destinazioni domestiche, internazionali e intercontinentali di Alitalia. Una collaborazione integrata tra un'importante compagnia aerea che sta recuperndo il proprio ruolo a livello mondiale e un piccolo vettore di 6 aerei, con investimenti per altri due aeromobili Saab 2000, "Ogni aeromobile costa 4 milioni e mezzo di dollari", ha precisato Fabio Parini, CEO Darwin Airline.
  
Un importante risultato è stato raggiunto da e per l'aeroporto di Foggia, dove i servizi in code-share tra le due compagnie sono Foggia–Milano (7 giorni su 7, due frequenze giornaliere da lunedì a venerdì ed una frequenza il sabato e la domenica); Foggia–Torino (4 frequenze a settimana nei giorni del lunedì, martedì, giovedì e sabato) e Foggia–Palermo (5 frequenze a settimana nei giorni del lunedì, martedì, mercoledì, venerdì e domenica). Questi collegamenti hanno registrato una crescita del traffico del 15 per cento, grazie anche al contributo di oltre 6mila passeggeri Alitalia. 

"La partnership con Alitalia ha registrato ottime performance in termini di riempimento voli – ha concluso Fabio Parini -. Il nostro obiettivo è garantire ai consumatori un'offerta sempre più ampia, contraddistinta da un alto numero di frequenze dei voli e dalla assoluta puntualità degli stessi, oltre che dalla comodità degli orari di partenza e delle relative coincidenze sulla rete Alitalia".