Sport e Viaggi » Sport » Calcio

Coppa America: il Giappone ci ripensa, parteciperà al torneo

Dopo una prima rinuncia da parte della federazione nipponica si era parlato di Costa Rica e Spagna come possibili sostitute. Ora, invece, sembra proprio che il Sol Levante ci sarà.

» Calcio Redazione - 14/04/2011
Fonte: Immagine dal web

"Abbiamo deciso che parteciperemo alla coppa America", con queste parole il vicepresidente della federcalcio giapponese, Kozo Tashima, ha annunciato alla stampa di aver fatto 'dietrofront' riguardo la presenza della squadra nipponica all'evento sportivo. La nazionale guidata da Alberto Zaccheroni si presenterà quindi alla coppa America con una rosa composta in prevalenza da giocatori che militano nei club europei.

La condizione, infatti, è che a viaggiare in Argentina il prossimo luglio (l'evento terrà occupate le squadre dal primo al 24 del mese) siano giocatori che militano all'estero, per minimizzare l'impatto con la J-League, costretta a recuperare proprio in quel mese le gare saltate a marzo a causa del terremoto. La confederazione calcistica sudamericana, la Conmebol, si è già detta disposta a trattare con i club europei in questo senso.

Nelle scorse settimane la nazionale nipponica aveva declinato l'invito degli organizzatori della Coppa America in seguito alla duplice tragedia del sisma e dello Tsunami che ha devastato il Paese nel marzo scorso, ma adesso ci ha ripensato e ha deciso di confermare la sua presenza alla manifestazione in programma nel Paese sudamericano. 

"Del Giappone sono innamorato e mi piace lavorare con i giocatori giapponesi - aveva detto 'Zac' lo scorso febbraio, in occasione della vittoria della coppa asiatica -, non dicono mai 'io' ma 'noi' e per chi crede nel gioco di squadra questo è il massimo. Il Giappone è una nazionale in forte crescita. Con la vittoria in Asian Cup siamo passati dal trentesimo posto nel ranking mondiale al diciassettesimo, pensate che l'Italia è tredicesima". E adesso i 'Blue Samurai' ce la metteranno tutta in Coppa America, anche se, mai come in questo caso, l'importante è partecipare.