Sport e Viaggi » Sport » Calcio

Fabio Cannavaro dice addio al calcio

Il difensore 37enne abbandona a causa dei problemi al ginocchio: "Sono molto dispiaciuto perché il calcio è tutto nella mia vita". Rimarrà nel club di Dubai come consulente tecnico.

» Calcio Redazione/GP - 11/07/2011
Fonte: Immagine dal web

Capitan Cannavaro saluta il mondo del calcio, ma lo fa con rammarico. Il 'mitico' difensore dell'Italia campione del mondo nel 2006, che oggi milita nell'Al Ahli, ha annunciato due giorni fa il ritiro a causa dei problemi al ginocchio che lo hanno costretto a saltare le ultime partite della scorsa stagione con il club degli Emirati Arabi.

Il calciatore, dando la notizia alla stampa araba, non ha nascosto il suo malcontento: "Sono molto dispiaciuto perché il calcio è tutto nella mia vita", ha dichiarato. L'ex azzurro, premiato con il Pallone d'Oro dopo il trionfo dell'Italia ai Mondiali di Germania 2006, resterà nel club di Dubai dove ricoprirà il ruolo di consulente tecnico. 

"Avevo altre offerte sul tavolo - ha aggiunto Cannavaro, che ricoprirà il nuovo incarico per i prossimi tre anni - ma sono felice di restare con un altro ruolo. Mi sono ambientato subito qui a Dubai, la mia famiglia si trova molto bene". Cresciuto nel vivaio del Napoli, nella sua carriera ha indossato anche le maglie di Parma, Inter, Juventus e Real Madrid. In nazionale ha collezionato il record di 136 presenze. La prima missione in giacca e cravatta dovrebbe essere a Singapore, per un'iniziativa legata allo sponsor della squadra. 

Come rilevato da più parti, l'ex difensore ha annunciato il ritiro precisamente cinque anni dopo la vittoria del nostro Paese ai Mondiali in Germania. Nel corso di un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Cannavaro confessa però di non averlo fatto apposta: "Non ci avevo pensato. E ora che tornano nella mente quei momenti bellissimi mi vengono i brividi e penso che forse è un segno del destino. Il giorno più bello della mia carriera coincide col più triste. Del Mondiale Restano dentro emozioni e sensazioni incredibili. Patrimonio mio e di un gruppo incredibile.

"Per le prossime tre stagioni Cannavaro sarà un consulente del club e un ambasciatore a livello internazionale - ha annunciato Abdullah Bin Saeed Al Naboodah, presidente del board della società -. Vogliamo seguire l'esempio e la strada dei grandi club, possiamo sfruttare le qualità e l'esperienza di un grande giocatore che ha vinto tutto, che è diventato campione del mondo e che ha conquistato il Pallone d'Oro". 

IL SALUTO DI LIPPI. "Fabio Cannavaro è una grande persona prima ancora che un grande giocatore. Ha fatto una carriera straordinaria coronata dal successo ai Mondiali". Così il ct dell'Italia campione del mondo nel 2006. "Fabio lo sento molto spesso, ci siamo sentiti anche ultimamente. È molto soddisfatto di questa esperienza a Dubai anche da un punto di vista tecnico, ma ultimamente ha avuto un risveglio di alcuni problemi fisici come quelli al ginocchio. Può darsi che per questo abbia deciso di chiudere, ora dobbiamo stringerci intorno a lui".