Scienze e Tecnologie » Tecnologie informatiche » Telecomunicazioni

Il Comune di Ancona diventa 'intelligente'

Siglato l'accordo con IBM, la città di Ancona è pronta ad abbarcciare il progetto IBM 'Smartest Town', che prevede un restyling completo del Comune da un punto di vista urbanistico e ambientale, per migliorare la vivibilità i servizi al cittadino.

» Telecomunicazioni Redazione - 11/11/2010

Con la firma dell'accordo strategico, siglato ieri tra l'amministrazione comunale di Ancona e IBM Italia, alla presenza del Sindaco Fiorello Gramillano e di Nicola Ciniero, presidente e amministrato delegato di IBM Italia, ha preso ufficialmente il via la partnership tecnologica che permetterà alla città marchigiana di abbracciare la visione IBM di Smarter Town, una città 'più intelligente'.

L'obiettivo principale di questo accordo è quello di definire un nuovo modello di città per il Comune di Ancona, attraverso la formazione di un Comitato di innovazione. Questo Gruppo di lavoro, sulla base delle conoscenze acquisite e degli studi già fatti, definirà le linee guida per la realizzazione di progetti relativi ad alcune aree di intervento prioritarie, individuate dalla Giunta comunale, quali: la semplificazione e la diffusione su tutto il territorio urbano di servizi al cittadino, un nuovo sistema di governo delle informazioni, catasto digitale e gestione programmata delle attività sulle strade e il rafforzamento di politiche rivolte a rendere Ancona centro di eccellenza nei servizi di promozione turistica e dei beni culturali.

Il Comune marchigiano aderisce in questo modo alla più ampia visione di Smarter Planet, promossa da IBM su scala mondiale dalla fine del 2008: un approccio sistemico, consapevole del ruolo che la tecnologia informatica può giocare nell'integrazione intelligente dei dispositivi e delle applicazioni diffusi e disponibili sul nostro territorio. Il 25° Congresso Eucaristico Nazionale, che si svolgerà ad Ancona il prossimo anno, sarà una grande opportunità per presentarsi alla ribalta internazionale con una immagine rinnovata e una chiara leadership in termini di innovazione e attenzione al cittadino.

"L'iniziativa con Ancona è particolarmente sfidante - dichiara Nicola Ciniero, presidente e amministratore delegato di IBM Italia - alla luce della vivacità nella sperimentazione di soluzioni innovative dedicate alla comunità di questa città. Qui, la nostra esperienza al servizio dell'innovazione per i centri urbani troverà terreno fertile, contribuendo così allo sviluppo di un disegno che ha nel cittadino e nella qualità della vita la sua centralità". 

"L'amministrazione comunale – conferma il sindaco di Ancona, Fiorello Gramillano - aderisce con forti aspettative al progetto 'Smarter Town', nella consapevolezza che tra i propri compiti ha anche quello di realizzare un modello di città pienamente interconnessa, volta a governare e pianificare sempre meglio le proprie attività e i propri servizi guardando al benessere del cittadino, considerato partecipare e parte integrante del sistema di governo del territorio". 

"L'intento dell'accordo – sottolinea l'assessore all'Innovazione e informatizzazione, Diego Franzoni – è creare delle sinergie con gli enti, mettendo le singole esperienze a fattore comune per sviluppare progetti condivisi; valutare le opportunità delle tecnologie dell'open source e promuovere delle comunità di pratica per condividere le scelte governare le scelte come attori attivi nei processi di innovazione della pubbliche amministrazioni a favore di maggiore qualità nei servizi resi a cittadini".