Scienze e Tecnologie » Medicina e Salute » Ricerca in Medicina

Nanotecnologie: In California i risultati di una ricerca italiana

Alla TechConnect World Conference and Expo 2010 di Anaheim, il dottor Fiori ha illustrato uno studio condotto dal gruppo di lavoro del professor Rustichelli sull'applicazione della tecnica avanzata di imaging nell'utilizzo delle cellule staminali.

» Ricerca in Medicina Redazione - 30/11/2010
Fonte: Immagine dal web

In considerazione dell'interesse che rivestono le ricerche svolte all'Università Politecnica delle Marche sulle nanotecnologie, il dottor Fabrizio Fiori, ricercatore della Sezione di Scienze Fisiche del Dipartimento SAIFET, è stato invitato a partecipare alla 'TechConnect World Conference and Expo 2010' che si è svolto lo scorso giugno ad Anaheim, in California.
 
Nell'ambito della 'BioNanotech Conference and Expo', il dottor Fiori ha presentato alcuni risultati delle ricerche portate avanti dal gruppo di fisici che fa capo al Professor Franco Rustichelli, riguardanti l'applicazione alla ricerca biomedica della microtomografia a radiazione di sincrotrone. Per la precisione, Fabrizio Fiori ha illustrato come questa tecnica avanzata di imaging sia stata applicata allo studio del possibile utilizzo di un particolare tipo di cellule staminali per la cura della distrofia muscolare di Duchenne, portato avanti in una collaborazione interdisciplinare con i medici e i biologi del Dipartimento di Neurologia dell'Università/Policlinico di Milano (Centro 'Dino Ferrari'). 

A questa importante manifestazione internazionale, giunta alla sua seconda edizione, hanno preso parte circa 5mila tra ricercatori e rappresentanti delle imprese, provenienti da più di 70 nazioni, in rappresentanza di circa 400 tra università, centri di ricerca e industrie. Durante l'Expo, suddiviso in cinque eventi paralleli ('Nanotech Conference and Expo', 'BioNanotech Conference and Expo', 'MicroTech Conference and Expo', 'Clean Technology Conference and Expo', 'TechConnect Summit and Expo'), i ricercatori e gli operatori dell'industria dei vari settori delle nanotecnologie hanno presentato i risultati delle ricerche di base e delle applicazioni tecnologiche più avanzate in tale campo, avendo così l'occasione di scambiare esperienze e stabilire contatti per avviare nuove collaborazioni, joint-ventures e progetti su scala internazionale. 

La 'TechConnect World Conference and Expo 2010' ha visto tra i propri sponsor principali l'ufficio di Los Angeles dell'Istituto Italiano per il Commercio Estero (ICE), il quale ha organizzato uno stand dedicato alle varie istituzioni italiane, sia di ricerca che industriali, che hanno preso parte alla manifestazione. Come tale, anche l'Università Politecnica delle Marche ha avuto a disposizione un proprio spazio espositivo all'interno dello stand italiano.