Scienze e Tecnologie » Medicina e Salute » Patologie

"Sono un pensatore concreto": 10 cose che i bambini con autismo vorrebbero che tu sapessi

Per la Giornata mondiale dedicata a questo disturbo, Erickson presenta il libro che dà voce ai bambini che ne sono affetti. Vivanti: "Sono indicazioni e strumenti specifici per riuscire a comprenderli cercando di vedere il mondo dal loro punto di vista"

» Patologie Redazione/TB - 02/04/2015

"Per capire il comportamento di una persona con autismo dobbiamo sforzarci di vedere il mondo dal SUO punto di vista. Il concetto non è certo nuovo, ma non è mai stato sviluppato in modo così approfondito come in questo libro, dove l'autrice cerca di fornire indicazioni e strumenti specifici per compiere questa complessa operazione". Sono le parole di Giacomo Vivanti, psicologo e ricercatore presso La Trobe University di Melbourne in Australia, che meglio spiegano l'obiettivo del libro '10 cose che ogni bambino con autismo vorrebbe che tu sapessi' di Ellen Notbohm, pubblicato da Erickon, Centro Studi sui problemi della riabilitazione e dell'inserimento sociale delle persone con disabilità, e presentato in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza dell'autismo del 2 aprile.

Scrittrice e madre lei stessa di un bambino affetto da questo disturbo, la Notbohm ha deciso di realizzare questo libro immaginando che a parlare siano i bambini che ne sono soffrono e che siano proprio loro stessi  a comunicare agli adulti le '10 cose' essenziali da tenere a mente, guidando così genitori, familiari, insegnanti e educatori in un viaggio fatto di informazioni, conoscenze e strumenti maggiori e più efficaci. Solo in questo modo si può rendere un bambino con autismo un adulto indipendente, migliorando sensibilmente le sue capacità comunicative e le sue abilità sociali. Tutto questo analizzando i punti di forza e di debolezza dell’ambiente scolastico, familiare e della società in generale, mettendone in luce sia gli ostacoli, sia le risorse a disposizione. Ed eccole, nel dettaglio, le '10 cose che ogni bambino con autismo vorrebbe che tu sapessi':

1. Io sono un bambino
2. I miei sensi non si sincronizzano
3. Distingui fra ciò che non voglio fare e non posso fare
4. Sono un pensatore concreto. Interpreto il linguaggio letteralmente
5. Fai attenzione a tutti i modi in cui cerco di comunicare
6. Fammi vedere! io ho un pensiero visivo
7. Concentrati su ciò che posso fare e non su ciò che non posso fare
8. Aiutami nelle interazioni sociali
9. Identifica che cos'è che innesca le mie crisi
10. Amami incondizionatamente.

Una sorta di decalogo dettato da un'esperienza diretta per far comprendere che se fino a non molto tempo fa si riteneva che l'autismo fosse una "malattia incurabile", oggi, grazie ai progressi della ricerca, la credenza che chi ne è affetto debba rinunciare a una vita significativa e produttiva non ha più ragion d'essere. Ogni giorno, gli individui con autismo ci mostrano che sono in grado di superare, compensare e gestire in modi alternativi molti degli aspetti più difficoltosi della loro condizione ed avere una vita realizzata e dinamica. Come sottolinea ancora Giacomo Vivanti lo spirito del volume è agli antipodi rispetto al genere genitore "Io so tutto perché ho un figlio con autismo, non fidatevi dei professionisti e degli scienziati", o "Ascolta il tuo cuore, basta entrare in empatia con il bambino, con l'amore si risolve tutto, e la mia storia ne è la testimonianza" e anche "Io sono una delle poche persone illuminate che ha capito tutto su come pensano le persone con autismo e ve lo vengo a spiegare".