Cronaca » Costume e Società » Costume

Salvamamme e Open Fiber a sostegno di famiglie fragili con bimbi nati durante il lockdown

L'azienda di telecomunicazioni sosterrà i nuclei con bebè nati nei mesi di fermo da Covid o in quelli immediatamente successivi. Inizia così una importante sinergia che consentirà a Salvamamme di far fronte alle sempre più numerose richieste di aiuto

» Costume Francesca Nanni - 25/10/2020
Titolo: Maria Grazia Passeri ed Elisabetta Ripa AD Open Fiber

di FRANCESCA NANNI - L’unione fa la forza per un grande abbraccio operativo di assistenza e supporto ai neonati e alle loro mamme attraverso progetti mirati. Così l’AD dell’Azienda Open Fiber, Elisabetta Ripa e il suo management, insieme a Pierluigi Sassi, presidente dell’Associazione Impresa Sant’Annibale, hanno voluto incontrare il 23 ottobre scorso, operatori, volontari e le mamme dell’Associazione Salvamamme nella sede di Via Ramazzini. Un pomeriggio di consegne speciali di pacchi dono con alimenti, vestiario caldo per le famiglie e soprattutto il necessario per i piccoli neo arrivati venuti alla luce durante il lockdown o che si aprono al mondo in questi giorni difficili, con mamma e papà ancora fragili e impotenti di fronte alla crisi.

LA RACCOLTA FONDI ETICA DEI DIPENDENTI OPEN FIBER PER SALVAMAMME. Un incontro che ha sancito anche e soprattutto l’inizio di una importante collaborazione con Open Fiber che porterà, entro la fine di ottobre, a sostenere più di 150 neonati, così come tanti altri saranno aiutati grazie all’azienda che, durante i mesi di lockdown, ha affiancato Salvamamme attivandosi con la consegna di pacchi a domicilio. Un progetto solidale reso possibile (si legge sul sito Open Fiber) grazie alla raccolta fondi dell’azienda di telecomunicazioni effettuata con l’iniziativa ‘Ore Etiche’, in cui i dipendenti hanno raccolto, con le retribuzioni di aprile e maggio, la somma di 71.500 euro donando, su base volontaria, ore di permesso, di ferie o di retribuzione al conto dedicato della Protezione Civile.



IL SOSTEGNO A FAMIGLIE CON NEONATI NATI IN LOCKDOWN O SUBITO DOPO. L’azienda ha voluto integrare il gesto di solidarietà del proprio personale destinando un contributo diretto di 120mila euro in favore di iniziative solidali post emergenza. Dopo un’attenta analisi la scelta è stata l’associazione Salvamamme che offre da molti anni ogni genere di supporto – psicologico, sanitario, legale, logistico – alle mamme e alle famiglie che si trovano in particolari condizioni di disagio socio-economico, soprattutto in questo periodo. Proprio a causa della pandemia da Covid-19 infatti, tantissimi nuclei familiari hanno perso il lavoro o chiuso un’attività non riuscendo più ad affrontare le spese indispensabili per il nuovo nato. Inoltre molte mamme in gravidanza non sono riuscite a seguire una sana nutrizione negli ultimi mesi della loro gestazione, rischiando danni per sé stesse e per il bebè.


[Elisabetta Ripa e una mamma di Salvamamme]

PRESTO ANCHE UN LABORATORIO DI SARTORIA. “Aver aiutato tante famiglie in un momento così delicato ci ha donato grande gioia e soddisfazione - ha dichiarato soddisfatta Elisabetta Ripa, Amministratore delegato della compagnia di telecomunicazioni Open Fiber -. Sono orgogliosa di guidare un’azienda fatta di persone che hanno dimostrato di avere a cuore i più deboli sostenendoli con gesti concreti”. Con il suo intervento l’azienda ha permesso, non solo un aiuto concreto ai bimbi ma anche l’avvio di un laboratorio di sartoria e del marchio Gruccix a cura dell’Impresa Sant’Annibale, storico partner di Salvamamme, che formerà così persone fragili e in grosse difficoltà economiche, creando un paracadute per chi si è trovato, e tuttora si trova, a vivere una scoraggiante realtà. “Grazie ad Open Fiber che ci sta fornendo gli strumenti indispensabili per far crescere neonati belli e sani - ha sottolineato Grazia Passeri, presidente del Salvamamme - per incidere positivamente nel prossimo futuro occorre restituire prima di tutto speranza e dare il segno di una solidarietà concreta”.

LINK
- Salvamamme
- Open Fiber