Cronaca » Costume e Società » Costume

Piedi perfetti post lockdown: i consigli per prepararli a sandali e infradito

Pediluvio, scrub e idratazione fondamentali per la cura e il benessere dei piedi e fare in modo che arrivino in forma all'estate ormai alle porte. Ecco allora come coccolarli al meglio…

» Costume Redazione - 21/05/2020
Fonte: Photo by nosheep on Pixabay

L’estate è ormai alle porte e con essa anche i nuovi look “post-lockdown”. Non solo nuovi tagli e mode per i capelli, tanti colori da provare e make-up più vivaci, perfetti per dare nuova luce a incarnato e umore, ma anche e soprattutto cura e benessere dei nostri piedi. Così se da una parte, complice il lungo periodo di quarantena, non vediamo l’ora di calzare sandali, infradito e scarpe aperte di qualunque genere, dall’altra è bene iniziare a prendersi cura dei nostri piedi e coccolarli fin da ora per prepararli all’estate. Magari con i 5 consigli suggeriti da Abiby, eccellenza nel mondo beauty.

BEAUTY ROUTINE: INIZIARE CON UN PEDILUVIO. Il primo passo per una pedicure che si rispetti è il pediluvio. Immergere i piedi in acqua calda per almeno 10 minuti, infatti, li prepara per tutti gli step successivi, perché permette di rilassare i muscoli, ammorbidire la pelle e le unghie, che in questo momento vanno pulite e liberate dallo smalto. Per ottenere il massimo dal pediluvio, una buona pratica è quella di aggiungere all’acqua un po’ di bicarbonato o di sale grosso (o sali specifici) per disinfettare, oppure degli oli essenziali per un tocco di profumo.

LEVIGARE LE RUVIDITÀ. Una volta ammorbidita la pelle, arriva il momento di levigare le parti più soggette ai calli e alle screpolature, come i talloni. Per farlo si possono utilizzare prodotti specifici come la lima e la pietra pomice, oppure il rullo anti-ruvidità, in caso di un maggior ispessimento. Questo passaggio, però, non deve essere effettuato troppo di frequente, perché potrebbe causare l’effetto contrario, ossia favorire la comparsa dei calli e, a lungo andare, peggiorare la situazione.

FARE UNO SCRUB. Dopo essersi presi cura delle parti più ostinate, bisogna eliminare le cellule morte presenti anche nel resto del piede per rendere la pelle più morbida e favorire l’assorbimento dei prodotti usati negli step successivi: si possono usare scrub specifici oppure soluzioni fai da te a base di zucchero o sale e un qualsiasi olio vegetale, da quello d’oliva a quello di cocco.

UTILIZZARE LA CREMA IDRATANTE. Dopo lo scrub, i piedi sono pronti per essere idratati. Per un risultato più soddisfacente, meglio utilizzare prodotti specifici, pensati per i talloni screpolati o per combattere l’eccessiva sudorazione, ricchi di olio d'argan che rendono la pelle morbidissima.

PRENDERSI CURA DELLE UNGHIE. Dopo il pediluvio, arriva il momento di prendersi cura delle unghie. Una volta sistemate e limate con una lima morbida, si può applicare lo smalto, meglio se protettivo, rinforzante e pensato appositamente contro l’ingiallimento. Attenzione però, lo smalto non va tenuto per più di 15 giorni, perché potrebbe indebolire l’unghia e rovinare la superficie.