Inchiesta: Violenza sulle donne

Violenza contro le donne: centri e progetti in Italia

Iniziative, progetti e centri dedicati, in Italia provvedono ad informare, divulgare ed aiutare fattivamente le donne a difendersi da ogni forma di violenza.

Donne Paola Simonetti 27/09/2008

- CENTRI SPECIALIZZATI. Sono presenti su tutto il territorio nazionale e si occupano della tutela delle donne vittime di abusi. Dal 2006, inoltre, il Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità ha attivato il progetto Rete. Link servizi 

- PROGETTO ARIANNA. Numero di telefono nazionale a cui è collegato un call center multilingue (italiano, inglese, francese, spagnolo, russo) a sostegno delle donne in difficoltà, che risponde al numero 1522. Link

- NUMERO VERDE ANTITRATTA NAZIONLE 800.290.290. A cura del Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità per contrastare non solo il fenomeno dello sfruttamento sessuale, ma anche quello dello sfruttamento lavorativo.

- POLIZIA DI STATO. Per fronteggiare il fenomeno dello "stalking", fortemente in ascesa negli ultimi anni, la Polizia di Stato ha recentemente reso disponibile on-line un vademecum per conoscere meglio questo tipo di violenza e potersene difendere. La pubblicazione è frutto di una collaborazione con l'Università di Napoli nell'ambito del progetto S.I.L.V.I.A (Stalking Inventory List per Vittime e Autori). Link

- TELEFONO ROSA. Centro di ascolto con sede a Roma, Torino, Vicenza, Mantova e Verona, che fornisce consulenze legali, bancarie, psicologiche e di mediazione familiare. Link

- CAMPAGNA ANTIVIOLENZA. Proposta da Amnesty International Sezione Italia, per aiutare le bambine che nel mondo subiscono molestie in ambiente scolastico. La campagna espone sei regole per tutelare i diritti delle studentesse. Link

LE AZIONI DI INTERVENTO SONO:
- Proibire ogni forma di violenza contro le bambine;
- Rendere la scuola un ambiente sicuro;
- Rispondere agli episodi di violenza attraverso meccanismi di segnalazione e denuncia;
- Fornire servizi di sostegno alle bambine che hanno subito violenza;
- Rimuovere gli ostacoli per l’accesso delle alunne alla scuola;
- Proteggere le bambine dalla violenza sviluppando e attuando codici di condotta indirizzati a tutto il personale scolastico e agli studenti.
- Sempre a cura di Amnesty è disponibile un opuscolo, che spiega le condizioni delle donne che nel mondo subiscono violenza nelle più disparate situazioni, dallo sfruttamento sessuale alla violenza domestica, dalle mutilazioni genitali agli stupri durante i conflitti armati.