Sport e Viaggi » Viaggi e Turismo » Mercato turistico

Turismo low cost: quest'estate vale 1.100 milioni di euro

Secondo le proiezioni, quest'anno il 62% degli italiani si affida a internet per le vacanze estive. Catania e Palermo sono le destinazioni italiane più prenotate, Londra e Barcellona in cima alle mete estere: ecco l'analisi di Assolowcost.

» Mercato turistico Ester Trevisan - 12/07/2010
Fonte: immagine dal web

Navigare nel web per 'pescare' informazioni sulle mete, confrontare i prezzi delle varie offerte e scegliere la vacanza, costruendola su misura in base alle proprie esigenze e alla disponibilità economica: durante la pausa pranzo, in ufficio o nel week end con il pc di casa, sempre più italiani utilizzano internet per viaggiare. A confermare la crescita di questo trend è Assolowcost, autrice del rapporto 2010 sul turismo low cost. 

Secondo l'analisi elaborata dall'associazione, per pianificare le vacanze di questa estate, il 62 per cento della popolazione si affida alla Rete. Un dato in aumento rispetto all'anno scorso, quando a rivolgersi a internet era quasi il 60 per cento. Lo sviluppo costante del fenomeno si riflette anche sotto il profilo economico, con un incremento superiore al 12 per cento rispetto all'estate 2009, che fa schizzare a 1.100 milioni di euro il valore del turismo low cost. 

Per quanto riguarda le destinazioni italiane più prenotate, in cima alla top five dei voli si posizionano Catania e Palermo. Alla Sicilia spetta anche il quarto posto con Lampedusa, che entra in classifica nonostante il prezzo medio per segmento sia più alto rispetto ad altre mete (153,5 euro con partenza da Milano). Sono sarde, invece, le altre due destinazioni: Cagliari al terzo posto e Olbia al quinto. I prezzi medi per segmento registrano un calo per le destinazioni siciliane rispetto al 2009 (Catania scende dell'11 per cento e Palermo del 9 per cento), a differenza di altre mete, come Bari e Olbia, i cui prezzi salgono leggermente.

Sul fronte estero, invece, ai primi posti figurano Londra e Barcellona, seguite da Parigi, Bucarest e Madrid. Non rientrano nella top five, ma dall'indagine di Assolowcost risultano tra le mete più prenotate, anche New York e Lisbona. La regina dell'estate 2010, però, è Ibiza, con un prezzo medio per segmento più basso dell'8,5 per cento rispetto a quello dell'estate 2009. In calo anche il prezzo medio per tratta per Barcellona: circa il 7 per cento in meno rispetto all'anno scorso.

Nel caso dei pacchetti vacanza al mare, la leadership resta anche nel 2010 alle località del Mar Rosso, con Sharm El Sheikh e Marsa Alam al primo e secondo posto. Le altre tre posizioni delle top five sono invece 'colonizzate' dalle isole greche di Kos, Rodi e Mikonos. 

Un incremento notevole si registra anche nel settore crocieristico, cresciuto di oltre il 15 per cento nel 2009, grazie soprattutto all'espansione dell'offerta da parte delle due compagnie leader del mercato italiano, Costa e Msc, e all'ingresso di altri colossi mondiali con nuove flotte. Due fattori che, spiega il rapporto di Assolowcost, "hanno favorito una diversificazione dell'offerta di vacanze in crociera. Oggi è infatti possibile scegliere tra navi grandi, navi più piccole, navi da 3 e 5 stelle e servizi per ogni esigenza di viaggio". 

A contribuire al successo di questo tipo di turismo, sono anche i nuovi canali di distribuzione e il web che, attraverso siti come crocierissime.it, consente di confrontare le offerte di tutte le compagnie e di trovare la soluzione più vantaggiosa. 

LINK:
- Assolowcost