Cultura e Spettacoli » Arte » Mostre

Caravaggio: a Roma 24 opere celebrano il Maestro lombardo della pittura tonale

Alle Scuderie del Quirinale una mostra emozionante, con quadri famosi e meno noti, tutti sospesi tra luce e oscurità.

» Mostre Francesco Amorosino - 09/03/2010
Fonte: www.mondomostre.it

Luce incarnata, sole e fuoco che sembrano provenire dall'interno di persone e cose, squarciando il buio e la tela stessa, per vivere ancora tra gli osservatori. Pochi artisti nel corso della Storia sono riusciti nel miracolo proprio di Caravaggio, forse nessuno è capace di emozionare e mettere d'accordo tutti come il Maestro lombardo, protagonista a Roma di una delle più grandi mostre antologiche mai realizzate. 

Ben 24 capolavori documentati, ognuno frutto della mano di Michelangelo Merisi, riuniti alle Scuderie del Quirinale in un percorso affascinante e coerente, dove le opere dialogano tra loro e  raccontano non solo i grandi temi dell'amore, della vita e della morte vicini a ciascuno di noi, ma anche la storia personale di un pittore che all'arte ha potuto dedicare meno tempo di quanto, forse, avrebbe voluto. 

A quattrocento anni dalla morte, la mostra ideata da Claudio Strinati e a cura di Rossella Vodret e Francesco Buranelli, conta sull'allestimento originale dell’architetto Michele De Lucchi, capace di giocare, anche lui, con il buio e la luce, facendo emergere le opere dall'oscurità e fornendo didascalie grandi e chiare, a cui si contrappongono, però, pannelli esplicativi forse troppo lunghi. Fermarsi a leggere sembra quasi uno spreco di tempo, con la bellezza dei quadri che attirano l'occhio incessantemente. 

Accanto al 'Ragazzo con canestra di frutta' della Galleria Borghese, una delle più importanti opere giovanili di Caravaggio, ad esempio, si può ammirare il 'Bacco' degli Uffizi, dove il Merisi dipinse un'altra natura morta, creando un parallelismo tra le tele che si completa con la 'Canestra di frutta' della Pinacoteca Ambrosiana di Milano, mai prima d'ora uscita dalla sua sede storica.

Ad opere più facilmente visibili se ne affiancano di rare e meno conosciute. Della prima categoria fanno parte le due versioni della 'Cena in Emmaus', dalla National Gallery di Londra e dalla Pinacoteca di Brera, o i 'Musici', dal Metropolitan Museum di New York, il 'Suonatore di liuto' dall'Ermitage e lo splendido 'L'Amore vincitore' dalla Gemaldegalerie di Berlin. Ancora, le tre versioni del 'San Giovanni Battista', rispettivamente dai Musei Capitolini, dalla Galleria Corsini di Roma e dal Nelson-Atkins Museum di Kansas City, forse la più inusuale tra le sedi espositive presenti in mostra. 

Più difficili da vedere in un'antologica sono la 'Deposizione' dai Musei Vaticani o 'l'Incoronazione di Spine' dal Kunsthistorisches Museum di Vienna, i 'Bari' dal Kimbell Art Museum di Forth Worth o 'l'Annunciazione' dal Museo di Nancy, restaurata per l'occasione a Roma nei laboratori dell'Istituto superiore per la conservazione e il restauro.

La straordinarietà di questa mostra, però, non finisce tra le mura delle Scuderie del Quirinale, perché altre grandi opere di Caravaggio sono custodite nelle chiese della Capitale, da Santa Maria del Popolo a San Luigi dei Francesi, visitabili con percorsi speciali e orari estesi, proprio per facilitare un'immersione completa nella produzione del Merisi. 

Non basta, perché le Scuderie offrono anche un ciclo di incontri di approfondimento con esperti, mentre i servizi educativi-laboratorio d'arte propongono per gli adulti 'Spot! Lettura guidata di un opera', e per i più giovani 'Luce in scena!', visita e laboratorio per conoscere il linguaggio del 'pittore della luce tenebrosa', interessanti strumenti per entrare ancora più a fondo nel mondo di Caravaggio, il pittore perfetto per ognuno di noi.   


INFORMAZIONI

Titolo:Caravaggio
Quando: dal 20 febbraio al 13 giugno 2010
Dove: Roma - Scuderie del Quirinale, via XXIV Maggio, 16 -
Orari: Da domenica a giovedì dalle 10 alle 20; venerdì e sabato dalle 10 alle 22.30
Ingresso:Intero 10 euro, ridotto 7.50 euro
Tel:06.39967500
Sito web: www.scuderiequirinale.it