Sport e Viaggi » Viaggi e Turismo » Itinerari e Tendenze

Halloween e dintorni: dal trekking urbano al festival dei misteri, ecco l'Italia da brivido

Si comincia sabato 31 ottobre, giorno dedicato alla 'festa delle zucche illuminate', per proseguire per tutto il mese di novembre. Dall'Emilia Romagna al Veneto tante le occasioni per trascorrere un autunno all?insegna dell'arcano.

» Itinerari e Tendenze Ester Trevisan - 27/10/2009

Di origine pre-cristiana, ora celebrata soprattutto negli Stati Uniti e in Canada, la festa di Halloween, che ricorre alla vigilia di Ognissanti, da qualche anno è stata 'adottata' anche dagli italiani che le rendono omaggio con party mascherati, zucche dagli inquietanti volti illuminati e bambini che bussano alle porte recitando la canonica esclamazione 'dolcetto scherzetto'. 

Ad organizzare eventi per festeggiare questa ricorrenza, però, non sono soltanto privati cittadini, ma anche le amministrazioni comunali locali: per italiani e turisti, infatti, sono tante le iniziative proposte da enti e associazioni. 

È il caso, ad esempio, dell'assessorato al Turismo del Comune di Siena che per sabato 31 ottobre, in occasione di Halloween, promuove la sesta giornata nazionale del "Trekking urbano". La città del Palio insieme ad altri 32 capoluoghi di provincia invitano cittadini e turisti, ma soprattutto i bambini, a scoprire i loro angoli meno conosciuti attraverso itinerari insoliti e misteriosi. 

Filo conduttore della manifestazione: 'Il gusto del trekking-Dolcetti e scherzetti camminando in citta'. Oltre alle passeggiate in compagnie di guide turistiche, l'iniziativa prevede anche una serie di incontri enogastronomici con l'obiettivo di far conoscere ai partecipanti le specialità culinarie tipiche dei luoghi visitati. Tre i filoni in cui si suddividono i percorsi proposti: storia e tradizioni, leggende e animazione, enogastronomia. Fantasmi e spiritelli accompagneranno gli avventurieri del trekking tra i Sassi di Matera illuminati dalle fiaccole e lungo la strada che, a Pavia, conduce dal castello, antica dimora della famiglia Visconti, a piazza Petrarca, dove aleggia il fantasma del filosofo Severino Boezio. 

Coincidendo con la festa di Halloween come lo scorso anno, anche l'edizione 2009 di 'Trekking urbano' si svolgerà nelle ore notturne: un modo per vivere in stile italiano un evento internazionale, ma anche per offrire la possibilità di praticare sport scoprendo le città d'arte italiane con la magia del buio. 

Spente le zucche,  terminata la festa non si esaurirà, invece, il brivido: per chi vorrà continuare il viaggio attraverso leggende e miti, infatti, l'appuntamento è in Veneto dove la Regione, in collaborazione con le Pro Loco aderenti all'Unione nazionale pro loco d'Italia (Unpli), promuove per tutto il mese di novembre il Festival del mistero. 

Terra ricca di suggestioni e di fascino, il Veneto ospiterà spettacoli teatrali, serate di racconto, rievocazioni in costume e cene a tema, mostre fotografiche, concerti e cacce al tesoro per i bambini. Un'esperienza che susciterà l'interesse dei turisti: ne è certo il presidente delle Pro Loco venete, Giovanni Follador, strenuo sostenitore dell’iniziativa da lui definita "una grande sfida che ha visto per la prima volta lavorare fianco a fianco la Regione e le Pro Loco di sette province in un inedito progetto di promozione del territorio".

LINK
- Festival del mistero del Veneto 
- Sesta giornata nazionale del "Trekking urbano"