Sport e Viaggi » Viaggi e Turismo » Cronaca Viaggi e Turismo

Napoli: il rilancio turistico arriva dagli "Angeli"

Costruire una vacanza su misura grazie ai preziosi suggerimenti di chi conosce la città come le proprie tasche: nel capoluogo campano è possibile grazie alla web community "Angeli per viaggiatori".

» Cronaca Viaggi e Turismo Ester Trevisan - 26/05/2009
Titolo: Piazza del Plebiscito
Fonte: www.cabrillo.edu

Un utile strumento per chi visita la città per la prima volta e, superando gli stereotipi ormai consunti "pizza, spaghetti e mandolino", vuole scoprire i volti meno noti e più veraci di Napoli. 

Ma anche un'opportunità, per chi la vive quotidianamente, di imparare ad amare e rispettare sempre di più una città troppo spesso violata e denigrata. E' proprio l'obiettivo dell'iniziativa "Angeli per viaggiatori", la web community "made in Naples" che aiuta i turisti a sentirsi a casa propria durante il loro soggiorno nel capoluogo campano.

Questa agorà virtuale per viaggiatori, che il 18 maggio scorso ha fatto il suo debutto in internet "con il primo battito d'ali", trae origine da un'intuizione di Stefano Consiglio, docente di Organizzazione aziendale all'università Federico II, profondamente innamorato della sua città e convinto che la riscossa sociale di Napoli passi inevitabilmente attraverso l'impegno civico della popolazione.

"L'idea nasce esattamente un anno fa durante la fase più calda dell'emergenza rifiuti - spiega Consiglio -. Un giorno ero in autobus quando ho assistito con enorme piacere alla scena di due turiste spagnole che, chiedendo informazioni per raggiungere l'ostello dove avevano prenotato, hanno trovato subito grande disponibilità da parte di alcuni passeggeri che, non solo hanno indicato il percorso per arrivare all'alloggio, ma hanno anche fornito consigli e suggerimenti sui luoghi da visitare in città". 

"In quella disponibilità e in quel calore dimostrati dai miei concittadini - afferma Stefano - ho letto la speranza in un futuro migliore per Napoli, che certamente non merita di essere sommersa dai rifiuti, e ho capito che forse è proprio il turismo a poter offrire un'occasione di rinascita". 

All'intuizione è seguito poi un incontro fortunato, avvenuto quella stessa estate, con un amico che lavora al ministero dello Sviluppo economico e che, ascoltata l'idea, propone a Stefano di sfruttare la piattaforma Kublai.net, un progetto promosso dal laboratorio per le politiche di sviluppo del ministero per sviluppare e rafforzare progetti creativi che abbiano un impatto in termini di sviluppo locale. Dopo nove mesi di lavoro "dietro le quinte", finalmente dal 18 maggio 2009 "Angeli per viaggiatori" è on-line. 

"Si tratta ancora di una versione provvisoria - precisa Stefano - perché sono in fase di definizione i profili degli angeli che si sono prenotati. Il meccanismo è semplice: il viaggiatore che ha in programma una visita a Napoli si collega al sito, visita i profili degli angeli e ne seleziona uno in base alla lingua parlata e a vari criteri che abbiamo stabilito, come per esempio archeologia, enogastronomia, in giro con bambini o in bici, mercatini, shopping, vita notturna". 

"Dopo aver scelto il proprio angelo, - prosegue Consiglio - il viaggiatore viene 'adottato' e a quel punto inizia una conversazione che segue lo schema del 'botta e risposta', durante la quale il viaggiatore chiede tutte le informazioni di cui ha bisogno per progettare il suo viaggio". "Per i feedback degli utenti - aggiunge - abbiamo creato uno spazio in cui è possibile lasciare un commento sul comportamento tenuto dall'angelo e sulla visita alla città e caricare anche foto e video del proprio viaggio". L'iniziativa è ancora in fase di rodaggio, ma gli angeli registrati sono già 138. 

Per dare maggiore visibilità alla community e farla conoscere dai potenziali viaggiatori, Stefano e i suoi compagni d'avventura stanno pensando ad accordi a livello locale da stipulare con i siti maggiormente frequentati dai viaggiatori che usano il web per organizzare le vacanze. 

"Per pubblicizzare la nostra iniziativa, ci stiamo muovendo anche sul fronte istituzionale - racconta Stefano - prendendo contatti con gli assessori Velardi e Valente (entrambi al Turismo, ma rispettivamente della Regione Campania e del Comune di Napoli, ndr). Uno dei nostri obiettivi è creare anche un collegamento tra la web community e associazioni locali, così da estendere il più possibile la nostra rete". 

Un'iniziativa originale, dunque, già sperimentata a New York, Chicago, Buenos Aires e Parigi, città nelle quali, però, il viaggiatore non può  scegliere liberamente il proprio angelo: "In questi casi - conclude Consiglio - il contatto è fornito direttamente da un'agenzia che, come noi, opera in modalità no profit. Invece la formula che abbiamo ideato noi, consentendo di scegliere l'angelo in base a precisi parametri, cerca di rispondere alle esigenze di qualsiasi tipo di target".

LINK
- Angeli per viaggiatori