Sport e Viaggi » Sport » Cronaca Sport

'Urban Mission Training': parte da Roma il primo fitness tour mondiale che allena e rende solidali

Sarà la Capitale, il 18 dicembre, la prima tappa del format internazionale per allenarsi nelle città più belle del mondo. Il 50% del ricavato sarà devoluto alla Onlus 'Divento Grande' per l'integrazione sociale di bambini e ragazzi autistici

» Cronaca Sport Francesca Nanni - 14/12/2016

Più tecniche di allenamento in un unico format tre luoghi suggestivi da vedere che aumentano l'energia fisica e musica coinvolgente come colonna sonora del movimento: sono queste le caratteristiche di ‘Urban Mission Training’, il primo fitness tour mondiale itinerante che, domenica 18 Dicembre 2016 alle ore 9, partirà da Piazza del Popolo a Roma per toccare 25 città 10 mesi. Dopo la Capitale infatti, il tour proseguirà a Napoli, Milano, Rimini Wellness, New York, Manhattan, Vancouver, Nizza, Seychelles, San Francisco, San Diego, Chicago, Boston, Santa Monica California per terminare nuovamente a Roma nel mese di ottobre del 2017.

Presentato il 13 Dicembre a Roma e organizzato da Plank-on, azienda americana di abbigliamento sportivo rigorosamente made in Italy, l’iniziativa prevede un percorso di 5 km per le vie del centro Capitolino, con soste prestabilite per lo svolgimento di esercizi statici. Un evento inedito che permetterà a chiunque, con qualsiasi tipo di preparazione fisica, di attraversare, correre e passeggiare tra i luoghi più suggestivi della Città Eterna nei luoghi dell’arte e del cinema per un immaginario ‘set a cielo aperto’. Si corre e ci si allena ma senza fretta. Ad ogni partecipante verrà dato un paio di cuffie wireless con le quali ascoltare musica motivante intervallata dalla voce del trainer che guiderà a un corretto esercizio fisico. Faccia a faccia con le straordinarie bellezze della Città eterna, isolati dai rumori del traffico.



«Il percorso è stato studiato per consentire a tutti di partecipare - spiega Gianluca Petrai, Sales Manager and Development dell’azienda americana ‘Plank-on’ e personal trainer di ‘Urban Mission Training’ -. Allenamenti come questi sono fondamentali per diversi motivi - prosegue il personal trainer -, la mente trasforma la vista di un contesto confortevole in energia, creando un forte stato di benessere e  aumentando il livello di prestazione  durante il workout.  Altro aspetto fondamentale è la tecnica dell’interval training dove l’alternanza di camminata-corsa-allenamento funzionale o aerobico consente di agire esclusivamente sulla massa grassa, accelerando il metabolismo, ovvero il tempo che il nostro corpo impiega per bruciare energia e soddisfare un dispendio energetico.»

Ma Urban Mission Training non è solo fitness. La prima tappa romana di domenica 18 Dicembre sarà infatti l’occasione per sostenere la Onlus ‘Divento Grande’ che si occupa dell’integrazione sociale di bambini e ragazzi autistici alla quale andrà il 50 per cento del ricavato dalle iscrizioni. Un momento di attenzione all’altro attraverso uno dei valori fondamentali e nobili dello sport: la solidarietà. Lo stesso Pierre de Coubertin diceva sempre: «L’importante non è vincere ma partecipare». Ad Urban Mission Training, infatti, si corre senza un traguardo da tagliare, un tempo da battere, una medaglia da vincere. Perché la corsa stessa, sentire il proprio respiro che si accorda al ritmo dello splendore raccolto dagli occhi, sono il premio più grande per chi ha deciso di esserci.

PER ISCRIVERSI
- Urban Mission Training/Plank-on

LINK
- Onlus 'Divento Grande'