Cultura e Spettacoli » Spettacoli » Teatro

'M'accompagno da me': teatro e solidarietà per la didattica a distanza dei giovani malati

Torna il 10 Dicembre lo spettacolo al Teatro Italia di e con Michele La Ginestra, per la regia di Roberto Ciufoli. I fondi raccolti garantiranno l'accesso alla scuola telematica a studenti malati a casa o in ospedale. Ecco come...

» Teatro Redazione - 02/12/2018

Garantire l’accesso scolastico telematico a studenti con disabilità o che, a causa di una malattia, di un intervento di percorsi di cura complessi, sono costretti in ospedale o a casa per lunghi periodi: è questo uno dei due obiettivi che animeranno lo spettacolo di raccolta fondi ‘M’accompagno da me’ di e con Michele La Ginestra, per la regia di Roberto Ciufoli. Uno spettacolo allegro, divertente a tratti riflessivo, presentato per la prima volta nel Dicembre 2015 al Teatro Sette di Roma, che si compone di tante storie raccontate sapientemente da Michele La Ginestra, attraverso un turbinio di personaggi cui fanno da cornice quattro bravissimi ballerini, cantanti e attori, accompagnati dall’orchestra dal vivo.

Promotrice di questo appuntamento la Onlus Giulia Arni, associazione nata quattro anni fa per volere dei genitori di Giulia, dopo la prematura scomparsa della ragazza avvenuta a soli 23 anni dopo una lunga malattia. Giulia è stata, in un certo senso, una pioniera suo malgrado, la prima “studentessa virtuale” d’Italia o meglio, la prima studentessa ad avvalersi delle moderne tecnologie per poter seguire la scuola a distanza mediante un computer collegato alla rete internet. Insieme alla Olnus Giulia Arni, l’Associazione ‘Luna e Cometa. Comunicare, educare e prevenire’ attiva da tempo fondata dalla professoressa Lucia Granati docente di ematologia presso La Sapienza Università di Roma sulla promozione della donazione del sangue. Due iniziative benefiche unite tra loro dallo stesso obiettivo. Anche in campo ematico, infatti, sono moltissimi i pazienti, soprattutto giovani, costretti a lunghi periodi di isolamento e di lunga assenza da scuola. Non solo, attualmente la Regione Lazio sta vivendo un importante momento di sensibilizzazione su un bene prezioso troppo spesso carente e per il quale l'informazione, come la donazione, è assolutamente vitale.


[Da sinistra: il fratello di Giulia, Cristiano Arni, la docente di ematologia Lucia Granati e l'attore Michele La Ginestra]

Il progetto di scuola telematica per ragazzi diversamente abili prende il nome ‘A scuola con Giulia’ ed è, sottolineano i genitori di Giulia, “Un’assistenza completa e totale che permette ai ragazzi di non vivere isolati e distanti dal mondo cercando di stabilire e mantenere un contatto duraturo con la realtà”. “Oggi siamo in un altro mondo, viviamo un’altra epoca, quella digitale in cui tutto corre rapidamente sulla banda larga - hanno spiegato i sostenitori del progetto che prende il nome ‘A scuola con Giulia’- dalle piattaforme Social al crowdfunding, dalle campagne sociali all’informazione Internet è una risorsa enorme, quindi anche l’insegnamento a distanza non è più un’idea utopica.”

“Oggi ci sono i potenziali, i mezzi e gli strumenti per fornire un servizio telematico non solo di qualità tecnica ma soprattutto un valido supporto strumentale per chi ne ha bisogno, vanno però colti i parametri, ricercata la ‘materia prima’ e predisposta un’adeguata strumentazione in grado di interfacciare la scuola con il domicilio dello studente, sia casa o struttura sanitaria cui è costretto”. E’ stato infatti ricordato che dal 1990 il ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca dagli anni '90 ha reso ordinaria l'offerta della scuola in ospedale, dotando di docenti i principali reparti pediatrici per favorire l'apprendimento dei ragazzi temporaneamente malati contrastando così la dispersione scolastica. Molti sono, però, i minori che dopo essere stati dimessi devono restare a casa per proseguire le cure e non possono riprendere la scuola a causa delle basse difese immunitarie, per sopperire parzialmente al problema è stata pensata l'istruzione domiciliare che purtroppo non supera le 5-6 ore settimanali, troppo poche per raggiungere un profitto adeguato. Insomma, un evento di solidarietà da non perdere, quello del 10 dicembre una serata per incontrare amici in prossimità del Natale donare e dare il suo contributo a questi nobili progetti didattici ma anche per passare una serata spensierata e divertente.

PER INFORMAZIONI ONLUS GIULIA ARNI
Sede operativa: Via Val di Chienti 21, Roma
Telefono: 06.8124912 / 339.8497196 / 366.2478339
E-mail: onlusgiuliaarni@gmail.com
Ufficio Stampa: cris.hars@gmail.com
Sito web: Onlus Giulia Arni

PER INFORMAZIONI ASSOCIZIONE 'LUNA E COMETA'
Professoressa Lucia Graziani
Telefono: 335.6348543

PER PRENOTAZIONI
- Teatro Italia