Cultura e Spettacoli » Arte » Fotografia

'Totò nell'obiettivo di Carlo Riccardi': Omaggio di Castellaneta al Principe de Curtis

Nel cinquantesimo dalla sua scomparsa avvenuta il 15 aprile 1967, la città tarantina ospita una mostra fotografica e presenta un libro dedicati a Totò. È la speciale anteprima di 'Pagine in cammino' ideata dal direttore editoriale Roberto Ippolito

» Fotografia Redazione/TB - 11/08/2017
Titolo: Copertina del libro

Attore, drammaturgo, poeta, paroliere, cantante…E perfino fotografo. A rendere omaggio ad questo curioso aspetto ci pensa oggi la mostra fotografica ‘Totò nell'obiettivo di Carlo Riccardi’ che sarà inaugurata il 12 agosto all’interno della rassegna di libri di saggistica a Castellaneta (TA). E proprio in questa occasione, sarà anche presentato il libro che porta lo stesso nome dell’esposizione pubblicato da AgrPress a cura del fotografo Maurizio Riccardi e del giornalista Giovanni Currado che hanno curato anche la mostra aperta fino al prossimo 5 ottobre. 

Organizzata dal Club Runner '87 la mostra offre al pubblico trenta fotografie scattate dal grande fotografo e paparazzo per eccellenza, Carlo Riccardi, scattate tra gli anni Cinquanta e Sessanta che faranno rivivere a Castellaneta il "principe della risata" nel cinquantenario della sua scomparsa, avvenuta il 15 aprile 1967. Un storia inedita per immagini in differenti momenti della sua vita: nel suo appartamento ai Parioli, in giro per Roma con Franca Faldini, o ai Nastri d’Argento con Anna Magnani. E poi la foto curiosa in cui è Totò ad inquadrare e ad immortalare il fotografo che l’ha appena fotografato (ossia Carlo Riccardi). Un capovolgimento dei ruoli rivelatore dell’ottimo rapporto di amicizia instauratosi fra loro nella Roma di fine anni Cinquanta.


[Totò foografa Carlo Riccardi. ©Archivio Riccardi]

L’attore appare sul set impegnato a girare Il monaco di Monza (Sergio Corbucci, 1963), in cui lavora con Nino Taranto, Erminio Macario e con i giovani Adriano Celentano e Don Backy, ma viene ritratto anche quando, smesso il costume di scena, veste i panni del privato cittadino intento a leggere il giornale o a consultare la schedina dell'Enalotto conservando sempre uno stile “principesco”. Lo troviamo anche allo zoo fra bambini e animali.



Il libro ‘Totò nell'obiettivo di Carlo Riccardi’, è curato, oltre che dagli stessi Maurizio Riccardi e Giovanni Currado, anche da Alessandro Poggiani ed ha la prefazione firmata da Orio Caldiron, uno fra i maggiori storici del cinema italiano ed autore di numerosi libri, saggi, articoli ed interventi su Totò, ed offre anche i ricordi di chi ha conosciuto un personaggio unico e/o ha lavorato con lui. Oltre alla’esposizione ed alla pubblicazione, anche un ciclo di incontri ed approfondimenti curati dallo scrittore Roberto Ippolito.