Cronaca » Costume e Società » Costume

Sapori e tradizioni: con Chef Rosica Matamoros e 'Dolce Bajocco' alla scoperta delle ricette d'una volta

Domenica 16 Settembre ad Albano Laziale (RM), torna il concorso gastronomico di ricette che ricuperano la tradizione dolciaria domestica dei Castelli Romani. termine saranno estratti i biglietti della Lotteria legata al 'Bajocco Fest

» Costume Francesca Nanni - 13/09/2018
Titolo: Lo Chef Alain Rosica Matamoros

di FRANCESCA NANNI - C’era una volta a Rocca di Papa, una ciambella di anice, scorza di limone e granella di zucchero che veniva data come invito di nozze, per questo è stata chiamata la Ciambella degli Sposi. Un dolce bomboniera la cui ricetta è custodita gelosamente ancora oggi dai “ciambellari” del paese. E c’era una volta anche una strana Pupazza, a Frascati: un biscotto di farina e miele a forma di donna prosperosa che un tempo rappresentava l’abbondanza e la fertilità divenuta oggi un vero e proprio prodotto tipico della cittadina alle porte di Roma.

Saranno proprio questi dolci dal profumo e dal sapore antico che evocano ricordi familiari forti, radicati nel territorio dei castelli Romani, preparati con le nonne e con le mamme la domenica mattina simbolo di unione e condivisione, i grandi protagonisti del concorso gastronomico “Dolce Bajocco”. L’appuntamento, teglie alla mano è Domenica 16 settembre 2018 ore 11 a Palazzo Savelli, Piazza della Costituente 1 Albano Laziale (RM). A giudicare i dolci una giuria presieduta dallo Chef Alain Rosica Matamoros del Ristorante Belvedere dal 1933 di Frascati.

Organizzata dal Mercato Contadino Roma e Castelli Romani all’interno del Bajocco Festival 2018 Artisti di Strada, l’iniziativa cerca di ricuperare le ricette dolciarie della cucina tradizionale domestica castellana, alcune delle quali hanno dato vita a dolci (come la ciambella e la pupazza) inseriti da tempo nell’elenco dei Prodotti Tipici della Regione Lazio.


[La Ciambella degli Sposi di Rocca di Papa e la Pupazza di Frascati]

IL REGOLAMENTO. Entrando nello specifico del concorso, ogni concorrente dovrà preparare un dolce, preferibilmente con ingredienti genuini provenienti dal territorio, allegando la ricetta e una piccola presentazione che evidenzi il legame della proposta con le tradizioni locali. La partecipazione al concorso ha un costo di €5 (ad ogni concorrente verranno consegnati due biglietti della Lotteria di autofinanziamento). I candidati non possono essere professionisti del settore food e della cucina. Le iscrizioni sono ancora in corso e termineranno alle 10.30 di Domenica 16 settembre, la domenica del concorso.

LA GIURIA. Quest’anno sarà lo Chef Alain Rosica Matamoros del Ristorante Belvedere dal 1933 a presiedere la giuria, composta da gastronauti e appassionati di buon cibo e dal contadino Umberto Di Pietro di Capena, produttore di cereali, farine e legumi. I dolci saranno valutati in base a tre parametri di riferimento: presentazione, consistenza e sapore. Lo chef spera di assaggiare nuove ricette, anche semplici, realizzate con ingredienti locali. La presentazione e la degustazione dei dolci saranno accompagnate dalle incursioni musicali della violinista Giorgia Morgana Rossetti e dai reading poetici di Benedetta Badaracco.

I PREMI. Oltre ai premi di sponsor del Bajocco Festival, ai vincitori andrà anche una spesa contadina messa in palio dai produttori del Mercato Contadino (per il 1° classificato), un buono per un Aperibirra riservato a 2 persone offerto dalla Birreria Fustock di Albano Laziale (per il 2° classificato) e un cesto con farine e legumi dell’azienda agricola Umberto Di Pietro di Capena (per il 3°classificato).

Al termine del concorso verrà effettuata l’estrazione dei biglietti della Lotteria abbinata al Bajocco Festival.

INFORMAZIONI E REGOLAMENTO COMPLETO:
www.bajoccofestival.com/concorsi
Mercato Contadino Castelli Romani
389/8830642
www.mercatocontadino.org