Le tangenti alla Regione Lombardia "Ecco i tre assessori di riferimento"

Il braccio destro di Michele Ugliola, l'architetto accusato di raccogliere mazzette per i progetti immobiliari nell'hinterland milanese, ha fatto i nomi di Nicoli Cristiani e Buscemi, assieme a Boni. L'architetto Michele Ugliola - professionista che, secondo l'accusa, raccoglieva tangenti in relazione a progetti immobiliari nell'hinterland milanese - avrebbe avuto tre "referenti politici": oltre al leghista Davide Boni (ex assessore regionale lombardo all'Edilizia), anche gli ex assessori pdl Franco Nicoli Cristiani (Ambiente e Commercio) e Massimo Buscemi (Risorse idriche). E' quanto avrebbe detto, nel corso di un incidente probatorio a porte chiuse, Gilberto Leuci, ex collaboratore di Ugliola, sentito nell'ambito dell'inchiesta su un giro di tangenti in cui è indagato fra gli altri il leghista Boni, che nei mesi scorsi si è dimesso dalla presidenza del consiglio regionale lombardo