La Lega perde sette ballottaggi su sette

Cronaca - 21/05/2012

Sette candidati al ballottaggio, nessun eletto: si chiude così, con una sconfitta piena, il secondo turno elettorale che vedeva la Lega Nord alla prova del voto tra Lombardia e Veneto, tradizionali serbatoi di preferenze per il Carroccio piagato dalle indagini e travolto dalle inchieste. In Lombardia, sconfitta netta a Senago (Mi), dove Riccardo Pase si ferma al 38,87% lasciando il Comune a Lucio Fois, candidato del centrosinistra; a Cantù (Co) si avvia a vincere la lista civica capitanata da Claudio Bizzozzero, con il 54% circa dei voti, contro il 'padano' Nicola Molteni.  Clamorosa debacle - A Tradate (Va), il leghista Gianfranco Crosta raccoglie il 47,40% delle preferenze e cede il passo a Laura Fiorina Cavalotti, candidata del centrosinistra e nuovo primo cittadino con il 52,59% dei voti; completa il quadro della Lombardia Palazzolo sull'Oglio, nel bresciano, con il leghista Alessandro Sala (47,51%) sconfitto ancora una volta dal centrosinistra. Il quadro non è.