Ammortizzatori, come cambia: Aspi e tutele allargate

Occupazione - 05/04/2012

La novità più importante introdotta dalla proposta di riforma del mercato del lavoro si chiama Aspi, cioè Assicurazione sociale per l'impiego.  Sostituirà tutte le tipologie di indennità di mobilità e disoccupazione e coprirà tutto quanto non rientra nella cassa integrazione ordinaria. Se gli ammortizzatori attuali sono distribuiti su una platea di 4 milioni di potenziali destinatari, l'Aspi potrà riguardare 12 milioni di lavoratori, in pratica, in potenza, tutti i lavoratori che perdono l'occupazione. Perchè ciò sia possibile, sono stati trovati 1,8 miliardi da destinare alla rifoma degli ammortizzatori sociali. La nuova assicurazione - La nuova Aspi sostituirà a partire dal 2017 l'indennità di mobilità e le varie indennità di disoccupazione. mentre gli ammortizzatori in deroga sono finanziati ogni anno, con la riforma compaiono e l'importo viene reso strutturale, per coprire Aspi, mini Aspi e quello che...